.
Annunci online

  happytrails [ La Via prosegue senza fine ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo



cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


23 luglio 2007

Eutanasia di un blog

Cari Amici,

Credo sia giunto il momento, per questo blog, di chiudere i battenti. L'avevo aperto per poter avere uno spazio informale dove postare pensieri e idee. Oggi l'Istituto Bruno Leoni ha lanciato due blog tematici, Liberalizzazioni e Realismo Energetico, dove posso fare lo stesso. Non ha senso creare doppioni né fare di Happy Trails - come è stato nelle ultime settimane - un blog trascurato. Preferisco dunque fermare qui gli aggiornamenti, nella speranza che gli amici che ho potuto conoscere su Happy Trails continueranno a seguire l'IBL e le sue attività, anche sui due nuovi blog (a cui spero ne aggiungeremo altri, in futuro).

Vi ringrazio di aver contribuito, coi vostri commenti e le vostre osservazioni, a migliorare questo blog e spero farete lo stesso su Liberalizzazioni e Realismo Energetico.

Nella speranza di rivedervi presto, vi saluto con le stesse parole con cui vi avevo dato il benvenuto: happy trails, buon viaggio!




permalink | inviato da happytrails il 23/7/2007 alle 9:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa

sfoglia     giugno       





Libertà è dovunque vive un uomo che si sente libero
. Libertà significa coscienza della propria personalità e dei propri doveri: ciò non può piacere al vile che ha il terrore d’assumersi delle responsabilità e di agire in modo consono alla propria personalità. Libertà significa lotta, fede, sacrifici, fatica, studio, lavoro illuminato dall’intelligenza e da un fine: ciò non può piacere all’inetto. Libertà significa rispetto di sé, degli altri e delle leggi basilari che regolano il vivere secondo Dio e secondo la civiltà. Ciò non può piacere al vile che desidera soltanto sottrarsi al dominio della sua coscienza personale per adeguarsi alla coscienza collettiva. Amerai il prossimo tuo come te stesso: se questa è la regola, è dovere di ognuno amare se stesso. Non si deve disprezzare il dono meraviglioso che Dio ci ha dato: Egli ci ha dato una personalità e una coscienza alle quali non dovremo rinunciare. Sul letto di morte, ci troveremo soli a rispondere a Dio delle nostre azioni.